30

Giu

Guida Completa SEO Audit: cos’è e come si fa

Category : SEO / by

Per aumentare la visibilità sui motori di ricerca del tuo sito il SEO audit è sicuramente il miglior modo per raggiungere i tuoi obiettivi. Se sei un azienda che ha bisogno di visibilità su Internet, è fondamentale eseguire l’audit del tuo sito su base regolare. Importantissimo se si desidera rimanere nei primissimi posti dei risultati di ricerca su Google. In questa guida completa vedremo che cos’è un SEO audit del sito e come farlo nel migliore dei modi.

Che cos’è il SEO audit del tuo sito Web

Un SEO audit del tuo sito altro non è che un’analisi completa di ogni singolo fattore che determina la visibilità del tuo sito Web nei motori di ricerca. Sostanzialmente si esamina il tuo sito con strumenti che ti danno un’idea di dove hai problemi che devono essere risolti. In altre parole, un controllo dettagliato del tuo sito ti fornirà una migliore comprensione del perché il sito non sta funzionando come dovrebbe. Lo scopo di un sito è sempre quello; attrarre visitatori, e, si spera, convertirli in clienti.

Per fare SEO audit bisogna prendersi il ​​tempo necessario per pianificare le cose prima di immergersi nelle analisi. In sostanza, un controllo approfondito e completo richiede una piccola pianificazione per garantire che tutto vada liscio come previsto. Nel frattempo, bisogna fare delle ricerche per trovare alcuni strumenti di controllo del sito web che siano i più efficaci per rendere la fase di pianificazione molto più semplice.

Strumenti utili: Screaming Frog

Come creare una strategia di SEO audit

Una buona strategia SEO audit può evitare moltissimi problemi che riguardano il tuo sito web e può spingerlo più in alto nei risultati dei motori di ricerca. Per creare una strategia di SEO audit efficace, bisogna iniziare analizzando le parole chiave, ottenere informazioni dettagliate sulla concorrenza e risolvere tutti i problemi tecnici del sito. Un controllo del sito va ben oltre il miglioramento del posizionamento sui motori di ricerca perché ti da un quadro più chiaro di ciò che va bene e dove è necessario apportare alcune correzioni.

Per iniziare, bisogna fare un’analisi tecnica verificando se il sito funziona correttamente e per assicurarsi che tutto funzioni perfettamente. È importante controllare tutto, dai metatag dei robot fino ai più importanti file del sito. Uno dei file che in assoluto è tra i più importanti, è il robots.txt. Inoltre, bisogna controllare che funzioni perfettamente anche la sitemap.

Una mappa del sito da inviare periodicamente ai motori di ricerca è un modo per far conoscere tutte le pagine esistenti sul proprio sito web. È importantissimo controllare l’architettura generale del sito. Assicuriamoci che un visitatore riduca al minimo il numero di click necessari per passare dalla home page a una pagina di destinazione.

Questo sistema di navigazione renderà le cose più facili anche per i crawler e non solo per i visitatori.

Strumenti utili: SEOZoom 

Esperienza utente

L’esperienza utente è importantissima per il successo di un sito web. Come sappiamo, è più probabile che i visitatori premano il pulsante Indietro se non sono in grado di navigare liberamente. Se succede, potrebbe incidere molto negativamente sul nostro business. Bisogna lavorare per migliorare la velocità del sito e su altre cose che potrebbero far rimbalzare gli utenti su un altro sito.

Inoltre, è fondamentale considerare il tipo di impressione che il sito lascia ai visitatori. Importantissimo renderlo ottimizzato per i dispositivi mobili. Un buon numero di navigatori infatti, utilizza i dispositivi mobili, quindi, è importante tenere al passo il nostro sito web.

UXIndicizzazione delle pagine web

L’accessibilità al nostro sito è incentrata sulla capacità dei crawler di accedere alle nostre pagine. L’indicizzazione ha a che fare con il modo in cui tali pagine vengono visualizzate all’interno di Google dopo che ne ha effettuato l’accesso. In vari casi, alcune delle nostre pagine web non vengono indicizzate. Potrebbe succedere perché Googlebot funziona in modo diverso da un sito all’altro. Ad esempio, una nota azienda con molti contenuti ha una maggiore possibilità di essere indicizzata in pochissimo tempo rispetto a blog personali che pubblicano occasionalmente i loro contenuti.

Se le nostre pagine web non vengono sempre indicizzate, non bisogna farsi prendere dal panico e non bisogna credere per forza che si è caduti in una penalizzazione da parte dei motori di ricerca. Se invece pensi proprio di essere stato effettivamente penalizzato, bisogna agire per apportare le modifiche necessarie.

Strumento utile: operatore site: di Google

Analizzare le pagine web (On-Page e Off-Page)

Una volta che saremo sicuri che sia gli utenti che i motori di ricerca possono accedere facilmente ai nostri contenuti, possiamo fare un analisi delle nostre pagine web per trovare eventuali problemi. La creazione di contenuti pertinenti e di alta qualità è importantissimo, ma possono verificarsi dei problemi come la cannibalizzazione delle parole chiave e di contenuti duplicati. Questi contenuti che Google vede come duplicati, possono essere un grande problema.

Google viene confuso da articoli con contenuti simili e il risultato sono problemi di indicizzazione e di posizionamento di queste pagine. La cannibalizzazione delle parole chiave invece, si verifica quando il proprietario concentra i suoi sforzi sulla classificazione di una determinata parola chiave da più pagine diverse. Quando accade, Google sceglierà solo quella che ritiene essere la migliore, rendendo le altre pagine inutili.

Ogni contenuto del sito deve essere creato pensando ai visitatori e solo secondariamente per i motori di ricerca. Bisogna scrivere articoli lunghi e completi assicurandoci che siano utili per i lettori. Un articolo deve essere unico e deve contenere parole chiave pertinenti. L’analisi off-page serve per migliorare la popolarità del nostro sito web. Il fattore più importante in questo caso, è la fiducia.

Se un sito web guadagna la fiducia dei motori di ricerca, faremo un enorme passo in avanti. Un ottimo sito web con il passare del tempo si vedrà arrivare sempre più traffico, migliori collegamenti, un tasso di conservazione più elevato, più condivisioni e tassi di rimbalzo inferiori. L’audit SEO è importantissimo per il successo a lungo termine di un sito web.

Quando facciamo delle analisi, dobbiamo sapere cosa non va nel sito e lavorare sulla risoluzione dei problemi. Se faremo queste analisi nel modo giusto, vedremo sicuramente un miglioramento nel posizionamento del nostro sito web nei risultati dei motori di ricerca.

Strumenti utili per analisi backlinks: Ahrefs e Majestic SEO

URL:

... [Trackback] [...] Find More Informations here: guideseo.it...

Gli Esperti Italiani: Intervista a Gaetano Romeo | Guide SEO:

[…] mille per la disponibilità a Gaetano, con voi ci rivediamo alla pross...

Gli Esperti Italiani: Intervista a Riccardo Esposito | Guide SEO:

[…] Ciao amici, eccoci al secondo appuntamento per la rubrica dedicata all...

Fattori di ranking che ti fanno posizionare su Google nel 2020 | Guide SEO:

[…] Lavorare su questo aspetto ti assicurerà di certo una migliore conver...

Tutti gli operatori Google per la ricerca avanzata | Guide SEO:

[…] Potrebbe interessarti: Studiare la SEO […]...

Studiare la SEO, da dove si comincia | Guide SEO:

[…] Una volta che avrai appreso le basi della SEO, dovrai imparare anche a...