10

Lug

Gli Esperti Italiani: Intervista a Francesco Margherita

Category : News e Eventi, SEO / by

Continuiamo con lo speciale dedicato agli esperti, tanti bei spunti stanno nascendo dalle loro interviste.

Ti sei perso le altre interviste? Ecco le interviste agli esperti Web.

Oggi tocca a Francesco Margherita, consulente ed uno dei maggiori esperti SEO italiani, famoso il suo blog SEOGARDEN ed uno dei primi in Italia a parlare di semantica applicata alla SEO.

Buon lettura!

Chi sei e di cosa ti occupi?

Mi chiamo Francesco Margherita e faccio il consulente SEO. All’inizio avevo scritto solo il nome, poi ci ho pensato ed ho aggiunto il cognome, in modo da avere una co-occorrenza in prossimità della chiave di ricerca per la quale mi interessa posizionarmi. Quindi sì, non sto bene. Però vedi che siamo quasi tutti così.

Come hai iniziato a fare SEO?

Ero in una stradina di campagna. All’improvviso il cielo si coprì e attraverso le nuvole filtrarono raggi di luce viola e blu. Pensai ad un incontro messianico o quantomeno ad una visita aliena, invece erano stati i peperoni della sera prima. Come vedi questa frase non c’entra niente con la SEO e allontana l’intero contenuto dal focus “consulente SEO” che è la chiave su cui vorrei posizionare la mia homepage. È una cosa da non fare mai in un contenuto, perché ho praticamente annullato quanto di buono fatto nella prima risposta.

Come mai il nome SEO Garden?

Perché abito in campagna e curo da molti anni l’orto della famiglia della mia attuale compagna. Praticamente un bracciante. Un giorno la bella figlia del fattore mi vide a torso nudo, sudato e chino sulle melanzane. Fu subito passione per i miei addominali scolpiti e la chioma fluente. E con questa frase ci siamo giocati qualunque residua velleità di posizionamento.

Qual è la tua giornata lavorativa tipo?

Sono al lavoro alle 7:30, stacco intorno alle 18:30. Operando principalmente come consulente, sviluppo analisi per i progetti web che seguo e produco grossi (noiosissimi) report su cosa non funziona e come migliorare. Passo mediamente un’ora al giorno su Skype per riunioni di allineamento, SEO audit e contrattazioni commerciali. Per dirla tutta preferirei passare più tempo con gli amici, con la mia famiglia e in sala prove. Preferirei suonare tutto il giorno e andare a spasso. Poi penso che la gente la fuori va a lavorare sul serio e dico vabbè, meglio di niente.

Com’è cambiata la SEO in questi anni?

Non basta più avere un sito web tecnicamente ineccepibile. Le scienze sociali sono entrate prepotentemente nella SEO, integrandola e completandola. La multicanalità rende inutile la SEO per certi progetti, perché semplicemente certe ricerche non convertono più a partire dal canale organico. Se ad esempio produci chitarre, non ha senso lavorare al posizionamento nei motori di ricerca, piuttosto trovati un bravo consulente instagram.

Quali sono secondo te le tre Best Pratice per fare SEO oggi?

Per me le tre best practice per fare set sono quattro: Scansione, architettura, contenuti e strategia. Occorre tenere da conto e sviluppare questi quattro angoli di impatto e mettere grande attenzione su ciascuno di essi. Come vedi riguardano sia gli aspetti legati al codice, che quelli più strettamente legati alla comunicazione.

Molto bello il tuo canale youtube, consigli a chi vuole posizionarsi anche li?

Uso quel canale per archiviare video che solitamente vanno a corredare gli articoli sul mio blog, quindi non mi interessa tanto il canale YouTube in quanto tale. Per i video nel mio caso ritengo più utile Facebook perché mi garantisce una portata maggiore. Però non ci capisco tanto di queste cose, quindi sarebbe meglio chiedere a chi fa marketing con YouTube.

Ho letto il tuo libro, ce ne parli?

Il manuale di Seo Gardening è uno dei libri sulla SEO più venduti in Europa. Fu molto discusso quando uscì nella sua prima edizione nel 2015, perché pubblicai una serie di riscontri, teorie ed esempi sulla semantica associativa, che all’epoca chiamai “seo semantica”. Niente di scientifico, ma avevo individuato alcuni comportamenti sorprendenti di Google in termini di attribuzione di rilevanza a partire dalla presenza di termini precisi su piazze digitali scelte per avere certe caratteristiche. Il resto non te lo dico, così creiamo suspance!

Manuale di SEO Gardening

Acquista Il Libro

 

3 strumenti indispensabili per fare SEO?

  • Search Console;
  • Google Analytics;
  • Screaming Frog;
  • Semrush.

Te ne ho detti quattro, tiè!

Un consiglio da dare ad un SEOfita?

Se stai cercando la tua strada, non seguire questo o quel professionista. Concentrati su te stesso, sulle tue attitudini, su ciò che ti piace. Fai quello che sei.

Grazie mille per la disponibilità

Grazie a te

Grazie a tutti voi per la lettura, se non le avete lette ecco le interviste a Riccardo MaresRiccardo Esposito e Marco Maltraversi.

URL:

... [Trackback] [...] Find More Informations here: guideseo.it...

Gli Esperti Italiani: Intervista a Gaetano Romeo | Guide SEO:

[…] mille per la disponibilità a Gaetano, con voi ci rivediamo alla pross...

Gli Esperti Italiani: Intervista a Riccardo Esposito | Guide SEO:

[…] Ciao amici, eccoci al secondo appuntamento per la rubrica dedicata all...

Fattori di ranking che ti fanno posizionare su Google nel 2020 | Guide SEO:

[…] Lavorare su questo aspetto ti assicurerà di certo una migliore conver...

Tutti gli operatori Google per la ricerca avanzata | Guide SEO:

[…] Potrebbe interessarti: Studiare la SEO […]...

Studiare la SEO, da dove si comincia | Guide SEO:

[…] Una volta che avrai appreso le basi della SEO, dovrai imparare anche a...