19

Mag

Come Realizzare un’Analisi dei Competitor: Strumenti Indispensabili

Category : SEO / by

In questa guida vedremo come fare un’analisi dei competitor,  punto di partenza per la creazione del nuovo business e del progetto che si vorrà realizzare. Con l’avvento di nuovi software e tecnologie, i professionisti del marketing e gli imprenditori hanno la possibilità di conoscere di più sulla loro concorrenza. È importante condurre regolarmente un’accurata analisi dei competitor per rimanere al passo.

La ricerca sui competitor è un campo di ricerca strategico specializzato nella raccolta e nell’analisi di informazioni sulle imprese concorrenti. È una tattica essenziale per scoprire cosa stanno facendo i tuoi concorrenti e per il tuo business.

Queste ricerche sono completamente legali, e servono semplicemente a raccogliere informazioni di pubblico dominio. Ad esempio, si possono realizzare dei report dettagliati sulle parole chiave che portano visite al loro sito web e da dove provengono.

Come fare un analisi dei competitor

L’analisi della concorrenza non è altro che l’identificazione e la valutazione dei competitor del settore a cui stai lavorando, analizzando i loro punti di forza e debolezze.

Per fare un efficace analisi dei competitor bisogna prima di tutto identificare almeno una decina di concorrenti. Se hai bisogno di un piccolo aiuto per identificare i tuoi concorrenti, Google è un’ottima risorsa. Semplicemente cercando su Google il tipo di servizio o prodotto che stai offrendo, è molto probabile che si presentino alcuni dei tuoi principali competitor nella ricerca che hai effettuato.

Un altro ottimo modo per scoprire chi sono i tuoi principali concorrenti è utilizzare uno strumento online come SEMrush. Si tratta di un ottimo tool per vedere le migliori parole chiave con cui le altre società si stanno posizionando al meglio sui motori di ricerca.

Anche l’analisi dei loro contenuti può aiutarti a determinare quali opportunità hai a disposizione per superarli sui motori di ricerca. Una volta individuato il loro contenuto, è possibile determinarne la qualità e soprattutto, fare un confronto con i tuoi.

Assicurati di cercare con quale frequenza i tuoi competitor aggiungono contenuti e se e quando il aggiornano. Ovviamente, anche quali argomenti discutono più frequentemente. Una volta che conosci il tipo e la qualità di contenuto dei tuoi competitor, saprai come migliorare.

Le informazioni più rilevanti riguardanti i competitor da tenere sott’occhio sono:

  • Brand awareness – la percezione che il pubblico ha per quel determinato marchio;

  • Pricing – qual è il costo dei prodotti o dei servizi del tuo competitor?;

  • Prodotti – punti di forza e di debolezza dei loro prodotti

  • Customer Experience – il loro customer care in che modo è costituito?

  • Comportamento Marketing – come si muovono sul web? Fanno campagne social, ads, ecc..?

  • Rischi – quali potrebbero essere i nostri vantaggi?

  • Opportunità – ci sono opportunità non ancora viste dai competitor?

  • Azienda – che mentalità ha l’azienda? Vecchia scuola?

  • Distribuzione Territoriale – a quale regione o territorio si rivolge il competitor?

Analisi SEO

Se i tuoi competitor hanno il tuo stesso tipo di contenuti e li aggiornano frequentemente, potrebbero però utilizzare anche tecniche SEO. Anche la SEO del loro sito può essere molto importante al fine del posizionamento sui motori di ricerca. Mentre conduci un’analisi sul tipo di contenuto che i tuoi concorrenti stanno pubblicando, è utile verificare anche le loro tecniche SEO.

Queste analisi dovrebbero essere non solo sulle parole chiave, ma anche sui titoli delle pagine, le URL, i tag “H” e i collegamenti interni ed esterni. Non solo dovresti controllare la struttura SEO del loro contenuto, la loro alberatura, ma anche quali tipi di parole chiave stanno utilizzando i tuoi concorrenti.

Guardando le parole chiave della concorrenza, è possibile generare un elenco per realizzare contenuti che porteranno traffico mirato.

Per fare ciò ci sono diversi aspetti da controllare, come:

  • Keyword Research
  • Titolo della pagina

  • Architettura URL

  • Tag H1, H2…

  • Title e Meta Description

  • Internal links

  • Alt all’immagine

  • Contenuti Originali

  • Backlink

Social media

La presenza della propria azienda sui social media sta diventando sempre più importante. Le reti dei social media sono un ottimo modo per le aziende per interagire con gli utenti. Alcuni siti ti consentono di condividere i tuoi contenuti. Dovresti determinare come i tuoi concorrenti stanno usando i social media e come li stanno integrando nella loro strategia di marketing.

Non è importante che i tuoi competitor siano soltanto presenti su piattaforme di social media, è importante l’efficacia dei loro profili. Devi domandarti che tipo di informazioni pubblicano, quando le pubblicano e quante persone li stanno seguendo.

 Se i tuoi competitor hanno un profilo sui social non significa che aggiungono nuovi contenuti. Anche la concorrenza sui social media deve avere un’attenta analisi cercando di capire come fanno i tuoi competitor ad utilizzarli al meglio per ottenere visite per il loro sito web.

Competitor

Strumenti utili per Analisi dei Competitor

Di seguito una lista di strumenti utili per effettuare l’analisi della concorrenza.

Screaming Frog

Il primo tool è uno strumento che tutti i SEO devono avere, permette di scansionare qualsiasi sito web e analizzare tutti gli elementi SEO che siano on-page, come i title, le meta descriptions, le URL e i vari titoli, ma anche i link in uscita, molto utili per verificare errori. 

Majestic

Majestic è uno di quei tool sulla link building da tenere sotto mano in ogni momento, ha un database enorme e dato in pasto un sito web fornisce informazioni dettagliate sui link esterni dandoci tutte le info necessarie come gli anchor text utilizzati e le pagine di destinazione.

Moz

Altro strumento imprescindibile, un tool che permette di analizzare a fondo il sito web che si da in pasto. Moz possiede tante funzioni per verificare tutti gli aspetti del progetto e capire cosa e dove apportare miglioramenti per aumentare il ranking di ogni singola pagina.

Conclusioni

Prendi tutte le informazioni che hai raccolto su ciascun concorrente e identifica le aree del tuo sito che necessitano di miglioramenti. Dopo aver analizzato i tuoi concorrenti, non puoi non aver trovato almeno una soluzione per migliorare. Non solo sarai in grado di trovare cosa migliorare, ma avrai anche un’idea sull’ottimizzazione dei tuoi contenuti per i motori di ricerca e avrai anche qualche idea in più su come utilizzare al meglio i social media.

Add your Comment

URL:

... [Trackback] [...] Find More Informations here: guideseo.it...

Gli Esperti Italiani: Intervista a Gaetano Romeo | Guide SEO:

[…] mille per la disponibilità a Gaetano, con voi ci rivediamo alla pross...

Gli Esperti Italiani: Intervista a Riccardo Esposito | Guide SEO:

[…] Ciao amici, eccoci al secondo appuntamento per la rubrica dedicata all...

Fattori di ranking che ti fanno posizionare su Google nel 2020 | Guide SEO:

[…] Lavorare su questo aspetto ti assicurerà di certo una migliore conver...

Tutti gli operatori Google per la ricerca avanzata | Guide SEO:

[…] Potrebbe interessarti: Studiare la SEO […]...

Studiare la SEO, da dove si comincia | Guide SEO:

[…] Una volta che avrai appreso le basi della SEO, dovrai imparare anche a...